21. set, 2018

Ecobonus 3,7 miliardi di euro investiti dalle famiglie

I dati dell'Enea sulla riqualificazione energetica avviata

Sul’ecobonus le famiglie italiane hanno investito oltre 3,7 miliardi nel 2017, per realizzare circa 420 mila interventi di riqualificazione energetica per un risparmio di circa 1300 gigawattora.

Una misura di rigenerazione urbana che funzionato nell’ambito residenziale e che diventa indispensabile nella pubblica amministrazione.

Un altro record da non sottovalutare è il risparmio registrato sul totale annuo delle bollette direttamente al consumatore, risparmio che va tra i 250 euro all’anno nel 2014 e 150 euro nel 2017. Il risparmio equivale ad un 15% all’anno sul totale della spesa energetica delle famiglie.

“L’efficienza energetica nella Pubblica Amministrazione è indispensabile – osserva il Presidente dell’Enea, Federico Testa – le scuole consumano tanto, gli edifici storici sono un colabrodo, gli impianti sono vecchi se non vecchissimi. Il risultato è che si continua a consumare tanto, pagare tanto ed inquinare tanto”.

Sono buoni i risultati ottenuti in ambito residenziale, grazie anche alla possibilità che si è creata di cedere il credito delle detrazioni che ha di fatto aperto il mercato.

“Nuove misure, provvedimenti strutturali e semplificazioni consentiranno di ottenere risultati positivi in materia di efficienza energetica e sicurezza degli edifici superando ostacoli e criticità. In particolare strumenti come l’ecobonus, il sisma bonus e la cessione del credito fiscale aprono la strada a incentivi anche per la fascia di popolazione economicamente vulnerabile, circa un cittadino su dieci che spesso vive in condomini periferici delle grandi città tutt’altro che efficienti dal punto di vista energetico”, E’ quanto ammette infine Testa.